Crimson Snow        
         
         ELAH    
Diasorin  pilastro

FIAT          INAIL superAbile          Robe di Kappa

Federazione sportiva paralimpica riconosciuta dal CIP

 

  • Home
  • News
  • Visualizza articoli per tag: prato nevoso

Tre su tre. Meglio di così non potevano festeggiare il loro compleanno in comune Giacomo Bertagnolli e la sua guida Andrea Ravelli: il primo spegnerà 21 candeline, il secondo 28. Le nevi di casa di Prato Nevoso gli hanno portato bene e nella categoria Visually Impaired non c’è stata storia per i rivali così, dopo i cinque secondi posti ottenuti la settimana passata a Veysonnaz, tra mercoledì e oggi sono arrivate le prime tre vittorie in Coppa del Mondo, tutte in slalom, per questo tandem nato a settembre, dopo che Giacomo aveva vinto tutto quello che c’era da vincere (4 medaglie alle Paralimpiade, 8 ai Mondiali e una Coppa del Mondo) insieme a Fabrizio Casal (ora guida della promettente Chiara Mazzel).

 
Andrea ha guidato alla perfezione Giacomo anche nell’ultimo slalom della tappa italiana, in cui la coppia delle Fiamme Gialle ha rifilato quasi 11 secondi ai più diretti inseguitori. «Tre ori su tre dopo i cinque argenti ci volevano. Ogni giorno abbiamo anche aumentato il distacco sui secondi, nonostante la stanchezza accumulata dalle gare precedenti, siamo riusciti a incrementare sempre il nostro ritmo - commenta felice Giacomo -. Sono contento di come ho sciato e di come Andrea mi ha guidato: il pettorale rosso di leader lo voglio addosso sempre».
 
Anche Andrea sorride: «Sono contento per Giacomo perché è stanco, ci siamo allenati tanto poi abbiamo fatto 5 giornate intense a Veysonnaz. È stato fantastico nel mantenere la concentrazione, ma non deve mollare, perché dopo due giorni di stop c’è già Kranjska Gora con altre quattro gare molto importante. Nonostante i nostri compleanni in mezzo, bisogna mantenere la concentrazione. Un po’ di festa ce la concediamo, ma non troppa, però lo voglio concentrato almeno fino alla fine di gennaio, quando poi avremo finalmente due settimane per rilassarci un attimo prima della trasferta in Russia di febbraio».
 
Piazzamento in top ten per David Unterhofer, 10° tra gli Standing e miglior risultato in carriera per lo sciatore altoatesino che ha esordito soltanto mercoledì in Coppa del Mondo. Giornata da dimenticare, invece, per Davide Bendotti (Standing) e Renè De Silvestro (Sitting), entrambi usciti nella prima manche.
 
«Sono stati tre giorni di festa, sole, allegria ed emozioni. Gli atleti e gli allenatori erano contetissimi delle condizioni delle piste e della loro preparazione - ha dichiarato il presidente dell'associazione Discesa Liberi (organizzatrice dell'evento) Lorenzo Repetto -. Queste considerazioni positive potrebbero essere di buon presagio per tornare a organizzare la Coppa del Mondo anche l'anno prossimo: questo grande evento accende le luci sul movimento paralimpico».
 
Pubblicato in News
Non poteva cominciare nel migliore dei modi la tre giorni di Coppa del Mondo a Prato Nevoso, organizzata dalla società DiscesaLiberi. Le nevi piemontesi, baciate da uno splendido sole, hanno celebrato la prima vittoria della coppia nata lo scorso settembre: Giacomo Bertagnolli e Andrea Ravelli. Dopo i cinque secondi posti (3 in superG e due in gigante) della scorsa settimana a Veysonnaz, il tandem delle Fiamme Gialle ha scalato l’ultimo gradino mancante e ha regalato un bel successo tra i Visually Impaired ai tanti ragazzi delle scuole accorsi a sostenerli a bordopista. 
 
Per gli azzurri, miglior tempo sia nella prima (47”34) sia nella seconda manche (45”89): 1’33”23 il riscontro finale, con ben 6” sulla coppia slovacca composta da Miroslav Haraus e la sua guida Maros Hudik (1’19”33).
 
Così ha commentato il successo, Giacomo«Dopo cinque secondi posti ci voleva la prima vittoria con Andrea che ci dà un ulteriore carica per le prossime gare, che quest’anno saranno in gran numero nonostante manchino appuntamenti come i Mondiali o le Paralimpiadi. Una stagione così ci voleva per trovare la giusta intesa da portare avanti nei prossimi inverni per continuare a migliorarmi. Il mio obiettivo? Avvicinarmi al più possibile a come sciano i normodotati, so che non è un’impresa semplice, ma ci lavoreremo a fondo».
 
Andrea, che da ragazzo sciava con gente del calibro di Luca De Aliprandini, Giovanni Borsotti ed Emanuele Buzzi, festeggia il suo primo successo nella nuova veste: «Ci voleva proprio. Scio con Jack tutti i giorni e sapevo che poteva arrivare questa vittoria. Ce la siamo goduta, poi che bello ottenerla in Italia, davanti a tanti fan e in slalom, che quando facevo l’atleta era la disciplina che cercavo proprio di evitare. Adesso però, grazie a lui, mi diverto e nei prossimi giorni proveremo a replicare».
 
Insomma, Jack e Andrea si sono fatti il regalo di compleanno con qualche giorno d’anticipo visto che compiono entrambi gli anni lo stesso giorno, il 18 gennaio: 21 per il trentino, 28 per la guida lombarda.
 
Soddisfatto anche il presidente del Cip, Luca Pancalli, domani presente a Prato Nevoso: «Un successo che conferma il talento di Giacomo e la forza di questa coppia. Siamo ormai di fronte a un'eccellenza paralimpica. Bravi ragazzi. La stagione è lunga, continuate così».
 
Una giornata da ricordare anche per Davide Bendotti (Polisportiva Disabili Valcamonica), al miglior risultato in Coppa del Mondo. Quinto posto tra gli Standing (1’45”26) per lo sciatore della val di Scalve, che ha dichiarato: «Sono soddisfatto per il mio miglior piazzamento di sempre, anche se potevo fare ancora meglio nella seconda manche. La pista era veramente bella, pendente e preparata benissimo dall’organizzazione. Domani e dopodomani l’obiettivo è di scalare ancora qualche posizione». Nella stessa categoria, uscita nella seconda manche per David Unterhofer.
 
Sesto posto per Renè Di Silvestro, invece, tra i Sitting. Domani (ore 9.30 e 12.00) è in programma il secondo giorno di slalom sulla pista 3 bis di Prato Nevoso. Diretta streaming sulla pagina Facebook di DiscesaLiberi e su quella della Fisip.
Pubblicato in News

Sponsor

In Breve

La FISIP, costituita nel 2010, è la Federazione Sportiva Paralimpica alla quale il Comitato Italiano Paralimpico ha demandato la gestione, l'organizzazione e lo sviluppo dello Sci Alpino, Sci Nordico, del Biathlon e dello Snowboard.


Sede e Orari

Via Montemagno 47/E - 10132 Torino

Tel.: +39 011.569.3829

Fax: +39 011.569.3895

info@fisip.it

Lun-Ven: 08.30 - 16.00