Festival della Cultura Paralimpica

Pubblicato il 14 Nov 2023

Torna con la quarta edizione il Festival della Cultura Paralimpica, dal 14 al 17 novembre, con il tema “Sport, linguaggio universale”, un’occasione per riflettere su sport, inclusione e disabilità.
Città protagonista del 2023 sarà Taranto che, in diverse location tra le quali l’Arsenale Militare Marittimo e Piazza della Vittoria, ospiterà giornalisti, intellettuali, personaggi dello spettacolo, rappresentanti istituzionali, atleti paralimpici e non, pronti a raccontare la loro storia.
Il Festival ha ufficialmente inizio oggi, martedì 14 novembre, con la cerimonia d’apertura, a cui sarà presente anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Seguirà nella giornata di mercoledì 15 novembre la tavola rotonda “Ripartire dallo Sport”, alle ore 11:00, con il presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli, il commissario straordinario INAIL, Fabrizio D’Ascenzo, la presidente di Emergency, Rossella Miccio, e l’atleta paralimpica Martina Caironi. Alle ore 13:00, invece, l’atleta FISIP della categoria sci nordico Giuseppe Romele (medaglia di bronzo ai Giochi Paralimpici Invernali di Pechino 2022 nella specialità della Middle Distance di categoria Sitting, 2 ori ai Mondiali di Östersund del 2023, nella Long Distance e nella Middle Distance e un argento ai Mondiali di Lillehammer, in Norvegia, nella Middle Distance) racconterà il suo percorso personale e sportivo durante il panel #WeTalk presso la Sala Rossa dell’Arsenale Militare Marittimo.
“L’obiettivo del Festival è quello di declinare lo sport non solo attraverso la narrazione relativa alla conquista di medaglie ma come pezzo di politiche pubbliche del nostro Paese. Vogliamo altresì tentare di contagiare virtuosamente i territori che ospitano questi eventi per far passare il messaggio di uno sport che non deve escludere nessuno.” ha dichiarato il presidente del CIP, Luca Romele, aggiungendo “Sport, linguaggio universale: il claim scelto per questa quarta edizione intende sottolineare la capacità dello sport di superare limiti e barriere. Pensiamo quindi ai giovani delle scuole che assisteranno al Festival e che saranno la classe dirigente di domani. A loro, soprattutto, vogliamo dire che un Paese non si giudica solo dal Pil ma anche dalla cultura che è in grado di esprimere. Il paralimpismo sta testimoniando proprio questo”.
Presente all’evento anche la Fondazione Milano-Cortina 2026.

Articoli in evidenza
Raduno Alpini 12 maggio a Vicenza
Raduno Alpini 12 maggio a Vicenza
FISIP celebra le vittorie degli atleti su la Gazzetta dello Sport
FISIP celebra le vittorie degli atleti su la Gazzetta dello Sport
Premiati i vincitori della Coppa Italia dello sci alpino paralimpico FISIP  
Premiati i vincitori della Coppa Italia dello sci alpino paralimpico FISIP  
precedente
successivo
Shadow