A La Molina Italia in trionfo grazie a Perathoner

Pubblicato il 15 Mar 2023

Ai Mondiali di La Molina (Spagna) l’Italia dello snowboard cross paralimpico continua a fare la voce grossa. Dopo le tre medaglie vinte nello snowboard cross tra sabato e domenica quest’oggi il team, capitanato dall’allenatore responsabile Igor Confortin, è salita sul podio in due occasioni, nel Dual Banked Slalom, sempre con la coppia Emanuel Perathoner (categoria Lower Limb 2) e Jacopo Luchini (Upper Limb). Il primo, dopo la mezza delusione d’argento di sabato, si è rifatto con gli interessi conquistando l’oro mentre Luchini ha afferrato il bronzo.

Nei quarti di finale Emanuel Perathoner, che già nella run di qualificazione aveva messo le cose in chiaro timbrando il miglior crono in 22.39, si è sbarazzato del britannico Ollie Hill. Nella semifinale l’australiano Ben Thudope, che aveva beffato l’azzurro sabato vincendo l’oro nello snowboard cross, ha provato ad impensierire l’altoatesino che però ha avuto la meglio tagliando il traguardo dopo 21.22 e precedendo di +1.25 lo sfidante.

Infine nel duello per la medaglia del metallo più pregiato il portacolori del GSPD (Gruppo Sportivo Paralimpico della Difesa) ha prevalso in 21.26 sullo statunitense Zach Miller (+ 1.28). Nella finalina per il bronzo Thudope l’ha spuntata per soli 32 centesimi sul francese Mathias Menendez Garcia.

E sono tre. Questa rassegna iridata continua a sorridere anche a Jacopo Luchini che, dopo il doppio oro nello snowboard cross (individuale e a squadre), si è colorato di bronzo nel Dual Banked Slalom della categoria Upper Limb nonostante un virus intestinale l’abbia tormentato la scorsa notte. Il toscano, entrato in questo 2023 tra le file delle Fiamme Oro, non è riuscito a esprimersi al meglio nella qualifica. Nei quarti ha estromesso dalla corsa alle medaglie il compagno di squadra Riccardo Cardani, poi quinto nella classifica finale, ma in semifinale ha dovuto alzare bandiera bianca davanti allo svizzero Aron Fahrni, poi vincitore di giornata. Nella finale per il bronzo Luchini ha dimostrato ancora una volta la sua classe ed è salito sul podio ai danni del francese Maxime Montaggioni.

 “Quest’oggi – racconta Perathoner – è andato tutto nel verso giusto a partire da una qualifica dove ho colto il miglior crono che mi ha permesso di scegliere nelle fasi successive il tracciato migliore. Sono contento inoltre di essermi messo alle spalle il training di ieri dove non mi ero sentito propriamente a mio agio. Oggi la musica è cambiata, ho tirato il giusto e evitato rischi inutili. Ora ci aspetta l’ultima sfida a squadre per chiudere in bellezza questo Mondiale”.

“Fisicamente non potevo essere al top ma tuttavia ce l’ho messa tutta e ne ho ricavato comunque una preziosa medaglia iridata. Peccato per l’erroraccio in qualifica che mi ha un po’ condizionato nelle run successive”, il commento di Jacopo Luchini.

Domani il Mondiale si chiude con il Dual Banked Slalom a squadre.

(15 marzo 2023) Press Office FISIP

Articoli in evidenza
Coppa del Mondo Generale: per Luchini e Perathoner è tripletta di globi
Coppa del Mondo Generale: per Luchini e Perathoner è tripletta di globi
Si chiude con i Campionati Italiani a Temù (BS) la stagione sportiva dello Sci Alpino Paralimpico FISIP
Si chiude con i Campionati Italiani a Temù (BS) la stagione sportiva dello Sci Alpino Paralimpico FISIP
Al via le ultime gare della stagione per la squadra di para-bob e snowboard
Al via le ultime gare della stagione per la squadra di para-bob e snowboard
precedente
successivo
Shadow