A Cortina il Corso per Classificatori Funzionali voluto dalla FISIP

Pubblicato il 14 Mar 2023

Questa settimana a Cortina non si svolgeranno solamente le Finali di Coppa del Mondo (14-17 marzo), curate dalla Fondazione Cortina in collaborazione con la FISIP, e i Campionati Italiani di sci (18-19) organizzati dal Bob Club Cortina con il supporto di FISIP e Fondazione Cortina.

La Perla delle Dolomiti ospiterà infatti un Corso per Classificatori Funzionali (uno dei primi organizzati in Italia), dedicato alle discipline dello sci alpino e dello snowboard e fortemente voluto dai vertici della FISIP e ideato in collaborazione con la FIS. L’evento, che durerà dal 15 al 17 marzo, vedrà protagonisti 12 partecipanti (numero massimo raggiunto), gruppo formato principalmente da medici e fisioterapisti.

Il presidente della FISIP Paolo Tavian ha sottolineato quanto sia fondamentale organizzare questi corsi: “Questo corso è fondamentale e essenziale per l’attività sportiva paralimpica. Senza i classificatori non è possibile partecipare alle gare. Ci sono occasioni di classificazione all’estero ma c’è bisogno di una pre classificazione in Italia affinché la documentazione medica dei nostri atleti sia ancora più precisa e attendibile. Dopo questo corso i nostri sforzi non si fermeranno e cercheremo di organizzare corsi dedicati anche allo sci nordico. Ricordo come al momento in Italia ci sia solo un classificatore internazionale e dunque è necessario aumentare questo numero per far crescere gli sport invernali paralimpici nel nostro paese”.

La classificazione degli atleti paralimpici, ovvero le visite medico-sportive che inseriscono la persona in una specifica categoria, è un passo necessario per permettere agli sciatori di prendere parte alle gare agonistiche. L’intenzione del nuovo corso dirigenziale della FISIP è di formare classificatori sul territorio nazionale in maniera che i ragazzi e le ragazze con disabilità abbiano, nei prossimi anni, più occasioni a disposizione per essere classificati e successivamente gareggiare a livello nazionale e internazionale.

Il corso, coordinato da Laura Getzmann (Coordinatrice Progetto FIS Para), sarà tenuto da due classificatori di professione, Sandra Titulaer e Tommaso Sciarra, oltre che dal medico Emiliana Bizzarini.

La tre giorni di lezioni impegnerà gli iscritti sia in aula, con l’apprendimento delle basi teoriche delle classificazioni delle due discipline trattate, che sulle piste, attraverso l’osservazione degli atleti e l’affiancamento delle classificazioni che verranno effettuate ad alcuni partecipanti dei Campionati Italiani di sci alpino paralimpico. Al termine del corso i partecipanti riceveranno un attestato e successivamente potranno effettuare un periodo di affiancamento ai classificatori esperti per diventare ufficialmente, a loro volta, classificatori nazionali.

In foto Emanuel Perathoner (foto di Daniele Marangoni), atleta della nazionale paralimpica di snowboard, che ha effettuato la classificazione proprio quest’anno.

(14 marzo 2023) Press Office FISIP.

Articoli in evidenza
FISIP e Reale Foundation lanciano il progetto “Sport Emotion 4 All”: tre video-racconti realizzati per diffondere lo sport invernale paralimpico tramite la voce degli atleti
FISIP e Reale Foundation lanciano il progetto “Sport Emotion 4 All”: tre video-racconti realizzati per diffondere lo sport invernale paralimpico tramite la voce degli atleti
Successo per gli Atleti FISIP alle Gare di Coppa del Mondo di Sci Alpino a Sapporo
Successo per gli Atleti FISIP alle Gare di Coppa del Mondo di Sci Alpino a Sapporo
Il podio dello snowboard si tinge di azzurro a Pyhä
Il podio dello snowboard si tinge di azzurro a Pyhä
precedente
successivo
Shadow