A Kitzbühel Renè De Silvestro è secondo con un po’ di rammarico

Pubblicato il 27 Feb 2023

É stata una mattinata che ha rispettato le attese della vigilia regalando sfide spettacolari e colpi di scena inattesi. Sulla celebre pista Ganslern di Kitzbühel (Austria), il pendio che dal 1967 è tappa fissa della Coppa del Mondo dedicata agli sciatori normodotati, si è disputato uno slalom speciale valido per la Coppa del Mondo di sci alpino paralimpico con gli azzurri che hanno tentato in tutte le maniere di prendersi la copertina.

I risultati ottenuti possono soddisfare lo staff tecnico anche se rimane il rammarico per qualche occasione sprecata. Tuttavia il dream team italiano, capace di incantare ai recenti Mondiali di Espot, ha dimostrato ancora una volta di avere, in ogni occasione, numerosi assi da giocare.

Nello speciale, dedicato alla categoria Sitting, si è assistito ad un duello appassionante tra Renè De Silvestro e il norvegese Jesper Pedersen, quasi imbattibile in questa stagione. Il portacolori delle Fiamme Oro di Moena ha sfoderato una prima manche impeccabile che gli ha consentito di chiudere in testa con + 0.56 di vantaggio sullo scandinavo. Nella seconda discesa, condizionata da una nevicata costante che ha accompagnato le performance di tutti i concorrenti quest’oggi, Pedersen ha attaccato dalla prima all’ultima porta, mettendo così pressione all’italiano. De Silvestro però ha reagito da campione sciando ai livelli monstre di Pedersen per buona parte del tracciato. Qualche sbavatura di troppo ha costretto tuttavia il veneto ad accomodarsi alle spalle del norvegese (1:37.19) per 39 centesimi.

Tra gli Standing un solo centesimo ha separato Federico Pelizzari dalla gioia di salire nuovamente sul podio del massimo circuito internazionale. La gara è stata dominata dal francese Arthur Bauchet che ha inflitto distacchi abissali agli avversari. Al secondo posto si è piazzato lo svizzero Robin Cuche mentre lo svedese Aaron Lindstroem ha acciuffato la terza piazza anticipando proprio il portacolori del Gruppo Sportivo Paralimpico della Difesa, che si trovava al terzo posto dopo la prima discesa. In casa Italia Davide Bendotti si è preso l’undicesimo posto nella graduatoria complessiva.

Nella categoria Vision Impaired sono da segnalare due uscite per gli atleti azzurri. Al femminile Chiara Mazzel è saltata nella prima manche a poche porte dal traguardo. Tra gli uomini, nella competizione vinta dal padrone di casa Johannes Aigner, Giacomo Bertagnolli, secondo a metà gara, nella manche decisiva ha inforcato a poche porte dal traguardo quando aveva ormai in tasca almeno il secondo posto.

Domani per gli azzurri, guidati a bordo pista dagli allenatori Danny Gerardini e Alessandro Intilia nonché dallo skiman Ugo Orsanelli, ci sarà una nuova occasione per centrare altri podi. Si replica infatti con un altro slalom speciale (prima manche ore 10:00, seconda manche ore 13:00).

Ricordiamo che domani sarà possibile seguire la gara in diretta al seguente link:

https://hahnenkamm.com/paraski/

(27 febbraio 2023) © Presso Office FISIP. Nella foto il podio Sitting con Renè De Silvestro primo da sinistra.

Articoli in evidenza
Chiara Mazzel progetto #100esperte
Chiara Mazzel progetto #100esperte
FISIP festeggia la fine della stagione
FISIP festeggia la fine della stagione
Giuseppe Romele riceve il Premio Rosa Camuna dalla Regione Lombardia
Giuseppe Romele riceve il Premio Rosa Camuna dalla Regione Lombardia
precedente
successivo
Shadow