A Lake Placid (USA) i bobbisti azzurri ottengono buoni piazzamenti

Pubblicato il 21 Nov 2022

Un buon esordio per la stagione degli azzurri del bob paralimpico. Nella prima tappa di Coppa del Mondo, andata in scena sabato e domenica scorsi oltreoceano, a Lake Placid (USA), Flavio Menardi e David Jennewein non sono riusciti a salire sul podio ma hanno concluso le loro fatiche con la consapevolezza di poter crescere nelle prossime settimane e puntare alle posizioni di prestigio negli appuntamenti di gennaio.

Sabato ha potuto festeggiare il padrone di casa Guillermo Castillo (2:03.08) che è riuscito a conquistare il successo precedendo di soli 4 centesimi il britannico Corie Mapp (2:03.12) e di 6 centesimi lo spagnolo Israel Blanco, terzo al traguardo con un crono complessivo, somma delle due manche, di 2:03.14. In casa azzurra il vicecampione del mondo Flavio Menardi (2:03.91), in una competizione molto serrata, ha pagato alcune sbavature di troppo che l’hanno relegato in settima piazza, davanti al compagno di squadra David Jennewein (2:04.00), al suo debutto nel massimo circuito mondiale.

clicca qui per la classifica sabato 19 novembre

Il giorno successivo l’iberico Blanco ha alzato il livello delle proprie due discese, centrando il bersaglio grosso con un crono pari a 2:03.30 davanti al talento a stelle e strisce Castillo (2:03.68). Il podio è stato completato dall’altro portacolori statunitense Roberto Balk, terzo in 2:03.69. I due ragazzi italiani, tesserati per il Bob Club Cortina, hanno provato a ricamare due prove pulite ma non sono riusciti nell’intento con Jennewein (2:05.15) che si è preso il settimo posto precedendo di un solo centesimo Menardi (2:05.16), ottavo all’arrivo.

clicca qui per la classifica domenica 20 novembre

“Il bilancio di questa trasferta nordamericana è sicuramente positivo – analizza il capo allenatore della nazionale italiana Loris Ottaviani-, dobbiamo sempre ricordarci come a Lake Placid Flavio e David abbiano effettuato le prime discese della loro stagione. Ad entrambi serviranno altri preziosi giorni di allenamento per prendere sempre più confidenza con il mezzo e la velocità. Flavio ci ha provato a giocarsi le posizioni più nobili della graduatoria ma ha commesso qualche errore di troppo. Dal canto suo David, giorno dopo giorno, è cresciuto, dimostrazione ne è il fatto che nella seconda run di domenica ha siglato il terzo crono complessivo. Guardiamo con fiducia al futuro di questa stagione ed ora lavoreremo con il mirino puntato sull’evento di Innsbruck del 26 e 27 gennaio, seconda tappa di Coppa del Mondo ed in contemporanea sede anche degli Europei”.

(21 novembre 2022) © Press Office FISIP; foto: archive 📸 credits Federazione Internazionale di Bob e Skeleton IBSF/ Girts Kehris

Articoli in evidenza
Il bilancio al termine dei Mondiali di Para Sci (Alpino e Nordico)
Il bilancio al termine dei Mondiali di Para Sci (Alpino e Nordico)
Un altro oro per Giuseppe Romele ai Para Nordic World Championships 2023 di Östersund
Un altro oro per Giuseppe Romele ai Para Nordic World Championships 2023 di Östersund
Annullato l’odierno Slalom maschile dei Mondiali di Sci Alpino
Annullato l’odierno Slalom maschile dei Mondiali di Sci Alpino
precedente
successivo
Shadow
Dove siamo