I Collari d’Oro al Merito Sportivo assegnati al duo Bertagnolli – Ravelli

Pubblicato il 15 Nov 2022

Assegnati al duo Bertagnolli – Ravelli i Collari d’Oro al Merito Sportivo dopo i due successi a Pechino 2022

Un’altra giornata da conservare nei ricordi più cari per lo sciatore Giacomo Bertagnolli e la sua guida Andrea Ravelli. La coppia, appartenente al Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle e punta di diamante della nazionale italiana paralimpica di sci alpino, è stata insignita dei Collari d’Oro al Merito Sportivo, la massima onorificenza dello sport italiano. La cerimonia si è svolta ieri mattina, lunedì 14 novembre, nella palestra monumentale dell’Università degli Studi del Foro Italico dove le atlete e gli atleti che si sono distinti a livello mondiale in questo 2022 sono stati premiati alla presenza del Ministro per lo Sport e i Giovani Andrea Abodi, il Presidente del CONI Giovanni Malagò e il Presidente del CIP Luca Pancalli.

Il 2022 del binomio Bertagnolli-Ravelli, accompagnati a Roma dal Presidente della FISIP Paolo Tavian e dall’ex Direttore Tecnico della squadra italiana di sci alpino Davide Gross (a cui è stata consegnata la Palma d’Oro al Merito Tecnico), è stata da incorniciare grazie alle due medaglie d’oro conquistate alle Paralimpiadi di Pechino, quando il trentino e il bresciano salirono sul gradino più alto del podio sia nello Slalom Speciale che nella Super Combinata.

Sul palco romano Bertagnolli si è espresso con queste parole: “Dietro a questi importanti successi ci sono tre parole chiave che cerchiamo di coltivare quotidianamente: il lavoro, la dedizione e la passione. Oltre a sfoderare delle prestazioni tecniche di valore assoluto nel nostro sport dobbiamo superare un altro ostacolo, la disabilità (nel mio caso, visiva), e per fare ciò ci vuole prima di tutto tanto coraggio. Con questo coraggio e con la voglia di continuare a vincere ci avvicineremo a uno degli appuntamenti più importanti della nostra carriera, la rassegna a cinque cerchi di Milano-Cortina 2026”.

“Sono certo – ha aggiunto Ravelli – che gli anni di avvicinamento alla Paralimpiade di casa saranno una grande occasione per il movimento paralimpico italiano degli sport invernali di svilupparsi ancor di più, facendo passi da gigante. Siamo un movimento forse ancora acerbo, come sottolineato dal Presidente del CIP Luca Pancalli, ma che con la sua identità multiforme e la sua sfrontatezza giovanile può solamente crescere e raggiungere traguardi sempre più ambiziosi”.

(15 novembre 2022) © Press Office FISIP; foto © CIP – Comitato Italiano Paralimpico

Articoli in evidenza
Un altro oro per Giuseppe Romele ai Para Nordic World Championships 2023 di Östersund
Un altro oro per Giuseppe Romele ai Para Nordic World Championships 2023 di Östersund
Annullato l’odierno Slalom maschile dei Mondiali di Sci Alpino
Annullato l’odierno Slalom maschile dei Mondiali di Sci Alpino
A Innsbruck il Bob paralimpico azzurro fa la prova generale in vista dei Mondiali
A Innsbruck il Bob paralimpico azzurro fa la prova generale in vista dei Mondiali
precedente
successivo
Shadow
Dove siamo