La gioia della presidente della Fisip Tiziana Nasi per le 7 medaglie di Pechino 2022: “Un’emozione fantastica”

Sorride Tiziana Nasi e festeggia le sette meraviglie disegnate sulle nevi di Yanqing e Zhangjiakou dai suoi ragazzi. La spedizione di Pechino 2022 ha superato quella di PyeongChang (5) e ora già si pensa a quel che sarà tra quattro anni, quando l’Italia sarà di nuovo padrona di casa, vent’anni dopo Torino 2006 di cui lei era presidente del Comitato organizzatore. Dal 5 al 16 marzo 2026, Milano e Cortina saranno teatro della splendida XIV Paralimpiade invernale.

Queste le parole della numero uno della Fisip e vicepresidente del Cip: «Mentre commento le medaglie di questa Paralimpiade, risuona l’Inno di Mameli in onore dei nostri due grandi atleti, Giacomo e Andrea. È un’emozione sempre nuova e fantastica. Quest’anno ero fiduciosa che arrivassero tante medaglie, ma non pensavo arrivassero due ori, invece, eccoli qui. L’Italia è stata grande, gli atleti straordinari. Un giorno dopo l’altro abbiamo vissuto il crescere dell’emozione e crescere i nostri atleti, sia quelli affermati sia quelli esordienti, alla prima partecipazione alle Paralimpiadi, che hanno avuto uno scatto di testa e fisico».

Non aveva mai saltato una Paralimpiade da Sydney 2000 a oggi, ma stavolta Tiziana ha fatto il tifo davanti alla tv: «Dispiaciuta di non essere stata presente, ma l’ho vissuta talmente tanto che va bene anche così, grazie ai nostri tecnici che mi tenevano costantemente aggiornata, facendomi sentire come se fossi lì. È stato fantastico vedere la testa di Renè in quest’ultimo slalom, Giacomo è stato meraviglioso ancora una volta, ma voglio fare una menzione speciale per il bronzo nel fondo di Beppe Romele che vale come un oro. Grande rammarico soltanto per quanto avvenuto nello snowboard perché gli atleti sono forti e sono seguiti da grandi tecnici. Andremo a consolarli a Malpensa domani al loro arrivo, insieme a quelli che non hanno vinto e festeggeremo tutti per averci fatto sognare. La ciliegina più bella è vedere oggi Renè De Silvestro portabandiera nella Cerimonia di chiusura, testimonial perfetta in vista di Milano Cortina. Evviva i nostri atleti, evviva l’Italia, evviva il Cip ed evviva la Fisip e il suo futuro».

Articoli in evidenza
ILPRA SpA è un nuovo sponsor della FISIP
ILPRA SpA è un nuovo sponsor della FISIP
Pancalli: “La redazione del Testo Tecnico Unico è fondamentale per tutto il movimento paralimpico italiano”
Pancalli: “La redazione del Testo Tecnico Unico è fondamentale per tutto il movimento paralimpico italiano”
Romele inizia con un successo la sua stagione nel triathlon
Romele inizia con un successo la sua stagione nel triathlon
precedente
successivo
Shadow
Dove siamo