Trionfo di Giacomo Bertagnolli e Andrea Ravelli nel gigante mondiale, secondo oro azzurro a Lillehammer

Sul tetto del mondo dopo aver rischiato di non volare nemmeno in Norvegia. Giacomo Bertagnolli e Andrea Ravelli hanno trionfato nel gigante ai Mondiali di Lillehammer categoria Visually Impaired regalando all’Italia la sesta medaglia nella rassegna iridata che raggruppa tutti gli sport della neve: il computo ora annovera 2 ori, 2 argenti e 2 bronzi.

Un bel regalo di compleanno con un giorno di ritardo per la coppia azzurra, visto che entrambi sono nati il 18 gennaio: Giacomo ha spento 23 candeline, Andrea 29. Una grande soddisfazione alla prima gara sulle nevi di Lillehammer, dopo aver dovuto saltare la prima parte della manifestazione a causa della positività al Covid di Giacomo appena prima della partenza.

Dieci giorni di inattività, poi finalmente il tampone negativo, le visite mediche e via alla volta di Lillehammer con un viaggio bello tosto di circa 12 ore. Nonostante tutta questa trafila, il tandem delle Fiamme Gialle si è presentato al cancelletto di partenza con la solita grinta di sempre e, dopo aver chiuso la prima manche al comando (1’04”20), si è confermato nella seconda col tempo di 2’14”17, resistendo al ritorno degli austriaci Johannes Aigner e Matteo Fleischmann, staccati di 1”29. Bronzo alla coppia francese composta da Hyacinthe Deleplace e la sua guida Jourdan Maxime.

Si tratta della nona medaglia di Bertagnolli ai Mondiali, la prima con Ravelli dopo le otto vinte con Fabrizio Casal tra Tarvisio 2017 e Kranjska Gora/Sella Nevea 2019.

«È pazzesco, sono super felice di questa vittoria odierna perché era inaspettata – ha commentato l’alfiere azzurro ai prossimi Giochi Paralimpici di Pechino, Bertagnolli -. Fino a un paio di giorni fa ero a casa perché ho preso il Covid, poi per fortuna sono tornato negativo e siamo arrivati qui, ci siamo messi gli sci e ci siamo buttati giù. È fantastico, è la prima medaglia mondiale che vinco con Andrea e sono orgoglioso di questo. È grandioso perché tra poco più di un mese ci sarà la Paralimpiade di Pechino. Il tracciato mi è piaciuto molto e mi ci sono trovato benissimo, nonostante non abbia potuto testare la neve nei giorni precedenti».

Medaglia sfumata per appena 11 centesimi tra gli Standing, invece, per un agguerrito Federico Pelizzari. Il giovane lombardo continua a stupire nel primo Mondiale della sua carriera e, caricato a mille dal bronzo conquistato lunedì in supercombinata, ne ha sfiorato un altro oggi anche in gigante, chiudendo quarto per un’inezia dal terzo gradino. La gara ha visto trionfare Aleksei Bugaev (2’15”04) che ha preceduto il francese Arthur Bauchet (a 0”14) e lo svizzero Theo Gmur (a 2”81), appena davanti a Pelizzari (a 2”92).

Soddisfatto il responsabile tecnico azzurro Davide Gros: «Sia Giacomo sia Federico sono partiti con il piglio giusto. Giacomo non ha sciato benissimo e lo sa, ma gli è bastato per vincere e va considerato che è stato due settimane per il Covid. Però sappiamo che può fare ancora meglio e può essere ancora più dinamico, soprattutto in chiave slalom. Federico ha sciato più che discretamente nella prima manche e poi mi è piaciuto moltissimo nella seconda. Era un gigante abbastanza tattico e lui ha tenuto le linee corrette, purtroppo è stato spodestato dallo svizzero, ma posso solo fargli i complimenti perché è sempre lì e ce la giocheremo anche in slalom. Il ragazzo c’è ed è motivato».

Non si è fatto attendere il messaggio di congratulazioni di un euforico Luca Pancalli, presidente del Cip: «Straordinario oro nello slalom gigante per Giacomo Bertagnolli e la guida Andrea Ravelli alla prima prova nel Mondiale di Lillehammer. Una super prestazione del portabandiera azzurro che ha dato un’altra grande dimostrazione di carattere e di talento. Complimenti a Giacomo per questo successo e complimenti anche a Federico Pelizzari protagonista, anche oggi, di una prova maiuscola. Un applauso anche a tutta la squadra azzurra che a Lillehammer sta portando in alto i colori del nostro Paese».

Domani, esordio iridato per Chiara Mazzel (guidata da Fabrizio Casal) e Martina Vozza (guidata da Ylenia Sabidussi). Nella stessa giornata di giovedì saranno in programma anche le qualificazioni dello snowboard cross con Jacopo Luchini (già argento nel dual banked slalom), Riccardo Cardani, Paolo Priolo e Mirko Moro.

Articoli in evidenza
A Innsbruck il Bob paralimpico azzurro fa la prova generale in vista dei Mondiali
A Innsbruck il Bob paralimpico azzurro fa la prova generale in vista dei Mondiali
Giacomo Bertagnolli è d’oro ai Mondiali di Sci Alpino. Bronzo per Federico Pelizzari
Giacomo Bertagnolli è d’oro ai Mondiali di Sci Alpino. Bronzo per Federico Pelizzari
Ecco il programma e lo streaming dei Mondiali di Sci Alpino e Sci Nordico Paralimpico
Ecco il programma e lo streaming dei Mondiali di Sci Alpino e Sci Nordico Paralimpico
precedente
successivo
Shadow
Dove siamo