Giuseppe Romele trionfa nella 5 km di Planica e riporta l’Italia del fondo sul gradino più alto: “Sono senza parole”

Un fulmine azzurro sfreccia sulle nevi di Planica. Giuseppe Romele, «Beppe» come viene chiamato in squadra, ha ottenuto questa mattina la prima vittoria in Coppa del Mondo, mettendo in riga tutti i rivali nella gara short distance di 5 km, grazie al tempo finale di 12’59”4 al netto del coefficiente di disabilità. Staccato di 13” Ivan Golubkov, secondo, e di 25” l’altro russo Aleksandr Davidovich, terzo. Diciottesimo posto all’esordio per l’altro azzurro inserito nella categoria Sitting, Michele Biglione. L’Italia ritrova così il podio nella disciplina che mancava dal dicembre del 2013, quando Francesca Porcellato fu seconda a Canmore, in Canada.

«Non so cosa dire perché mi aspettavo di fare bene, ma non di arrivare sul podio così, figuriamoci di vincere – ha commentato euforico lo sciatore lombardo, che vanta anche un passato nel nuoto paralimpico -. Ringrazio la Fisip e la mia società, la Polisportiva Disabili Valcamonica, perché nonostante questo periodo difficile della pandemia, sono riuscito ad allenarmi in giro per l’Italia e per l’Europa senza intoppi. È un nuovo inizio e da qui si riparte, vediamo già domani nella sprint come proseguirà».

 

romele podio

 

Tra gli Standing, invece, tredicesimo posto per Cristian Toninelli, penalizzato da una caduta in discesa, e sedicesimo per Filippo Uber.

«Siamo rimasti tutti quanti contenti del lavoro fatto finora, che Beppe ha fatto fruttare con questa splendida vittoria. È stato bello ricevere tanti complimenti anche dalle altre Nazionali, come Russia, Stati Uniti e Germania che di solito sono le padrone di questa disciplina – ha commentato il responsabile tecnico italiano, Duilio Friz -. Poi sono soddisfatto anche di Michele Biglione, che per essere alla prima gara è andato bene anche lui tra i Sitting. Prendiamo anche i 160 punti di Cristian Toninelli tra gli Standing, peccato per la caduta che gli è costata un minuto di tempo, ma domani ci rifaremo. Ci aspetta una sprint e speriamo di replicare. Beppe, sicuramente, è già galvanizzato dal successo odierno». Ci sarà da divertirsi anche domani, dunque.

Articoli in evidenza
Raduno Alpini 12 maggio a Vicenza
Raduno Alpini 12 maggio a Vicenza
FISIP celebra le vittorie degli atleti su la Gazzetta dello Sport
FISIP celebra le vittorie degli atleti su la Gazzetta dello Sport
Premiati i vincitori della Coppa Italia dello sci alpino paralimpico FISIP  
Premiati i vincitori della Coppa Italia dello sci alpino paralimpico FISIP  
precedente
successivo
Shadow