Bertagnolli-Ravelli primi anche in slalom: terzo successo consecutivo in Coppa del Mondo a Veysonnaz

Non si fermano proprio più Giacomo Bertagnolli e Andrea Ravelli. Dopo le tre vittorie in tre giorni conquistate nel gigante sulle nevi svizzere di Veysonnaz (una in Coppa Europa, due in Coppa del Mondo), i due sciatori trentini hanno dominato anche la prova di slalom di categoria Visually Impaired, fermando il tempo complessivo sul 1:30.66 (46.13 e 44.53). Bertagnolli e Ravelli hanno inflitto 5.44 secondi allo slovacco Jakub Krako e 8.26 al connazionale Miroslav Haraus. 

“Le gare di Coppa del Mondo, sin qui, sono andate molto bene – dichiara Giacomi Bertagnolli – sia i giganti dei giorni scorsi che lo slalom di oggi”. 

“Le condizioni della neve non erano facili – spiega il portacolori delle Fiamme Gialle – ma oggi siamo riusciti a gestirci bene, soprattutto nella seconda manche, in cui ho seguito meglio che potevo le linee tracciate da Andrea”

“Direi che tra i podi e il nostro compleanno, che per entrambi è stato il 18 gennaio, abbiamo avuto modo di festeggiare un po’, il tutto senza esagerare, perché ogni mattina la sveglia suona presto – aggiunge il ventiduenne trentino – domani siamo attesi dall’ultima fatica di questa trasferta a Veysonnaz, un altro slalom, e sono fiducioso che possiamo fare altrettanto bene”.  

“In slalom sapevamo di essere in forma – commenta Andrea Ravelli – stavamo sciando bene già da questa estate in ghiaccio e ci mancava solo il confronto con gli avversari, confronto che oggi finalmente abbiamo avuto”. 

“Siamo riusciti a condurre due manche buone – prosegue Ravelli – la prima con un errore da parte di Giacomo che però ha risolto in due porte, la seconda lineare e precisa”. 

 

Per quanto riguarda gli altri azzurri in gara, dodicesimo posto per Davide Bendotti (1:44.12) e diciassettesimo per David Unterhofer (1:53.34) nella categria standing maschile. La gara è stata vinta dal francese Arthur Baucet (1:28.03), davanti al finlandese Santeri Kiiveri (1:37.14) e allo svedese Aron Lindstroem (1:38.11). 

Non hanno invece terminato la gara Renè de Silvestro e Martina Vozza. Il primo, un oro in Coppa Europa e un bronzo in Coppa del Mondo a Veysonnaz nella categoria sitting, è uscito nel corso della prima manche (oro per il norvegese Pedersen, argento e bronzo per gli olandesi Kampschreur e Meijer). Stesso discorso per la Vozza, che in coppia con Ylenia Sabidussi è andata fuori nella prima manche di categoria visually impaired femminile (oro per l’austriaca Aigner, argento per la slovacca Rexova, bronzo per la tedesca Ristau).

Articoli in evidenza
Raduno Alpini 12 maggio a Vicenza
Raduno Alpini 12 maggio a Vicenza
FISIP celebra le vittorie degli atleti su la Gazzetta dello Sport
FISIP celebra le vittorie degli atleti su la Gazzetta dello Sport
Premiati i vincitori della Coppa Italia dello sci alpino paralimpico FISIP  
Premiati i vincitori della Coppa Italia dello sci alpino paralimpico FISIP  
precedente
successivo
Shadow