Finale di Coppa del Mondo positivo per De Silvestro e Bendotti, nel weekend Folgaria teatro dei Campionati Italiani.

Pubblicato il 22 Mar 2019

Finale di stagione scoppiettante per lo sci alpino paralimpico. La chiusura di Coppa del Mondo ha regalato sorrisi soprattutto  a Renè De Silvestro che, ha confermato i progressi mostrati a più riprese durante l’inverno, conquistando due podi in gigante tra Veysonnaz, dove ha terminato terzo tra i Sitting, e La Molina, dove si è piazzato secondo. L’ultima fatica sulle nevi francesi di Morzine, invece, l’ha visto inserirsi al sesto posto in slalom.

«Il secondo posto di La Molina mi ha fatto molto felice, perché ho chiuso nel migliore dei modi la stagione tra le porte larghe – ha commentato il portacolori dello Sci Club Drusciè -. In slalom, mentre in Spagna non è andato benissimo, mentre a Morzine sono dispiaciuto per la prima gara perché sono caduto all’ultima porta e probabilmente ho buttato la vittoria, mentre nella seconda gara sono andato meglio. C’è ancora tanto da lavorare in allenamento, ma ho visto che posso essere molto vicino ai primi. È stato un finale di stagione ottimo e spero di cominciare così anche l’anno prossimo».

Fiducioso anche Davide Bendotti (Polisportiva Disabili Valcamonica), settimo e sesto negli ultimi due slalom francesi. «In slalom ho avuto già buone indicazioni a La Molina e a Morzine è andata ancora meglio, già nella prima gara. Nella seconda, qualche errore di troppo nella prima manche, ma poi nella seconda sono sceso a tutta e ho recuperato un po’ di posizioni e arrivando a 2” dal podio, cosa che non mi era mai capitata in passato. Sono abbastanza soddisfatto di questo finale di stagione, ma devo riuscire a fare ancora di più per riportare le buone sensazioni che ho in allenamento anche in gara per la prossima stagione».

Soddisfatto il responsabile tecnico azzurro, Davide Gros: «Sia Davide sia Renè sono andati molto forti e hanno ottenuto risultati soddisfacenti per essere fine stagione. Nelle finali a Morzine poi, abbiamo preso parte anche al team event, parallelo ad eliminazione. Dopo aver superato i primi due turni, siamo stati eliminati al terzo. È stato molto divertente, un bel test per il futuro».

Tra domani e domenica, ci si sposterà a Folgaria per i Campionati Italiani Open che porteranno sulle nevi trentine più di 40 atleti, con alcuni partecipanti provenienti anche dal Lichtenstein e dalla Croazia.

Si è conclusa, intanto, anche la Coppa del Mondo di sci di fondo, con la Nazionale azzurra che è tornata dall’ultima tappa in Giappone, disputatasi in condizioni molto difficili, con buone sensazioni in vista della stagione ventura.

Articoli in evidenza
Il bilancio al termine dei Mondiali di Para Sci (Alpino e Nordico)
Il bilancio al termine dei Mondiali di Para Sci (Alpino e Nordico)
Un altro oro per Giuseppe Romele ai Para Nordic World Championships 2023 di Östersund
Un altro oro per Giuseppe Romele ai Para Nordic World Championships 2023 di Östersund
Annullato l’odierno Slalom maschile dei Mondiali di Sci Alpino
Annullato l’odierno Slalom maschile dei Mondiali di Sci Alpino
precedente
successivo
Shadow
Dove siamo