Fine settimana col botto: Renè de Silvestro sul podio a Veysonnaz

Pubblicato il 10 Feb 2019

Si è chiusa una importante settimana agonistica per le squadre FISIP di sci Alpino e di Snowbord.
Di scena le tappe di Coppa del Mondo IPC a Big White dove la sorpresa più bella sono stati gli ottimi piazzamenti di Paolo Priolo che è riuscito a salire per la prima volta sul podio proprio nella gara inaugurale della nuova formula del Cross, con quattro atleti per ogni manche, esattamente come nel circuito internazionale degli atleti normodotati. Nella seconda gara il portacolori della società Discesaliberi si è quasi ripetuto, fermandosi al quarto posto. Non meno di rilievo i risultati di Jacopo Luchini (Fanano) che nella prima gara è giusto secondo alle spalle del rientrante Maxime Montaggioni,reduce da un infortunio che gli aveva pregiudicato la rassegna paralimpica coreana, e nella seconda ha colto un terzo posto alle spalle sempre del francese di Nizza e all’australiano Pollard, giunto al secondo posto. Grazie a questi due podi, peraltro per nulla scontati, dopo lo stop forzato di 15 giorni a causa di un infortunio rimediato in allenamento a Cervinia, Luchini conquista la vetta provvisoria della classifica generale di Coppa di Cross. Il prossimo appuntamento per i rider di Igor Confortin è fissato dal 4 all’ 8 marzo al La Molina (SPA) per due Banked slalom ed un Cross.
Le nevi svizzere di Veysonnaz hanno ospitato 2 supergiganti e tre slalom giganti di Coppa del Mondo di Sci Alpino IPC ai quali hanno partecipato Davide Bendotti (Disabili Valcamonica) e Renè de Silvestro (Sci club Drusciè). L’atleta cortinese si è confermato nelle posizione di vertice della categoria sitting cogliendo due quinti posti in gigante e chiudendo sul gradino più basso del podio nell’ultimo gigante confermando la sua predilezione per la pista elvetica che lo aveva già visto ben figurare lo scorso anno. Davide Bendotti, come di consueto, oltre che gareggiare contro gli avversari , deve fare i conti, suo malgrado, con i parametri di compensazione dei tempi, che per la categoria LW2 appaiono sempre più penalizzanti e che, ci si augura, saranno presto oggetto di revisione da parte di IPC. Davide Gros ha colto l’occasione di questa cinque giorni sulle nevi della località del Vallese, per introdurre nel ‘giro che conta’ il giovane Federico Pelizzari che si erà avvicinato alla FISIP già in estate durante un raduno atletico e nell’ allenamento pre-mondiale di Prato Nevoso dello scorso gennaio. Federico, non essendo ancora classificato a livello internazionale, potrà partecipare in questa stagione ad alcune gare di campionati nazionali a fine stagione, ma ha potuto misurarsi ‘virtualmente’ con i migliori interpreti mondiali della categoria standing, correndo come apripista. Anche lo sci Alpino farà tappa a La Molina per la prossima tappa di coppa del Mondo di Sci Alpino dal 10 al 16 marzo.

podiorenna

 

Articoli in evidenza
Il bilancio al termine dei Mondiali di Para Sci (Alpino e Nordico)
Il bilancio al termine dei Mondiali di Para Sci (Alpino e Nordico)
Un altro oro per Giuseppe Romele ai Para Nordic World Championships 2023 di Östersund
Un altro oro per Giuseppe Romele ai Para Nordic World Championships 2023 di Östersund
Annullato l’odierno Slalom maschile dei Mondiali di Sci Alpino
Annullato l’odierno Slalom maschile dei Mondiali di Sci Alpino
precedente
successivo
Shadow
Dove siamo