Banca del PiemonteUBI Banca Regionale EuropeaDiasorin Crimson SnowLannuttiFondazione Terzo Pilastro

FIAT          INAIL superAbile          Robe di Kappa

Federazione sportiva paralimpica riconosciuta dal CIP

 

  • Home
  • News
  • Visualizza articoli per tag: Snowboard
Lunedì, 04 Dicembre 2017 05:36

Pozzerle ai piedi del podio nel cross di Phya

Si chiude senza podi azzurri il weekend di Coppa del Mondo sulle nevi finlandesi. Dopo le due perle di Jacopo Luchini in banked slalom a Landgraaf, l’Italia ha soltanto sfiorato altri grandi risultati anche nei cross di Pyha.

Soprattutto nella prima gara, in cui Manuel Pozzerle ha chiuso quarto, arrendendosi nella small final al canadese Curtis Minard. Ottavo posto, invece, per Luchini (eliminato ai quarti di finale), più indietro Paolo Priolo (12º) e Roberto Cavicchi (13º).

Pozzerle è stato il miglior azzurro anche nel secondo cross, terminato al 5º posto. Ottava piazza per Luchini, undicesima per Cavicchi e tredicesima per Priolo.

Pubblicato in News

Jacopo Luchini cala il tris a Landgraaf. Dopo il terzo posto di martedì in Coppa Europa ed il secondo di ieri in Coppa del Mondo, il rider toscano tesserato per lo Sci Club Paralimpic Fanano si è piazzato secondo anche oggi, nel secondo banked slalom di Coppa del Mondo all’interno dello snowpark coperto olandese. Dopo due run già da podio, Luchini ha tirato fuori il meglio nella terza ed ultima, sfoderando un 42.66 che gli ha permesso di bissare il risultato di 24 ore prime, nuovamente alle spalle dell’asso americano Michael Minor (40.78). Il podio è stato completato dall’austriaco Patrick Mayrhofer (43.09).

Non sono riusciti a centrare un posto nella top ten, invece, gli altri rider azzurri con Manuel Pozzerle dodicesimo (46.09), Paolo Priolo tredicesimo (46.29) e Roberto Cavicchi quindicesimo (46.97). Ecco il commento della tre giorni olandesi da parte del responsabile tecnico italiano, Igor Confortin: «Sono contento perché era da tanto tempo che non facevamo risultato a Landgraaf. Eravamo arrivati qui per difenderci e invece abbiamo attaccato e trovato subito i primi podi. Ho avuto buoni segnali, soprattutto da Jacopo, perché si vede che ha lavorato bene e faccio un plauso a tutto lo staff perché l’abbiamo recuperato al 100%, nonostante lo strappo muscolare al quadricipite destro di agosto. Nel complesso, i risultati del resto della squadra ci dicono però che c’è ancora tanto da lavorare nel banked slalom per essere più competitivi. Mi auguro che i risultati ottenuti da Jacopo servano a spronare tutto il gruppo per migliorare già dal prossimo appuntamento».

Tra due settimane (30 novembre – 2 dicembre), la Nazionale azzurra volerà in Finlandia per la tappa di Pyha, dove i riders italiani potranno cimentarsi nell’amato cross.

Pubblicato in News

Jacopo Luchini concede il bis a Landgraaf. Dopo il terzo posto di ieri in Coppa Europa, il rider toscano dello Sci Club Paralimpic Fanano ha fatto ancora meglio nel banked slalom odierno di Coppa del Mondo, chiudendo in seconda piazza. Con una seconda run da 43.26, Luchini ha scavalcato il francese Maxime Montaggioni (43.38) e si è infilato alle spalle del solo americano Michael Minor (41.88).

Il secondo miglior azzurro è stato il piemontese Paolo Priolo, quattordicesimo con 47.41, appena davanti ai compagni Roberto Cavicchi (15° con 47”64) e Manuel Pozzerle (16° con 47.70). Domani nel “frigorifero olandese” è in programma un altro banked slalom di Coppa del Mondo.

Pubblicato in News

La stagione dello snowboard azzurro si è aperta con un podio. Nella tappa di Coppa Europa a Landgraaf, il toscano Jacopo Luchini si è piazzato terzo tra gli Upper Limb in banked slalom (44.73) alle spalle dello statunitense Michael Minor (42.80) e dell’austriaco Patrick Mayrhofer (44.56). Dodicesimo posto per Manuel Pozzerle (47.69), quattordicesimo per Roberto Cavicchi (48.14) e diciottesimo per Paolo Priolo (48.93).

Questa mattina, a partire dalle 10 è in programma, sempre nel “frigorifero olandese”, la prima tappa di Coppa del Mondo, mentre domani si terrà anche la seconda.

A questo link il live della gara odierna.

Pubblicato in News

Manca un anno alla Paralimpiade di PyeongChang e i nostri atleti sono pronti a testare le piste che l’anno venturo assegneranno i metalli preziosi. Sciatori e riders azzurri si presenteranno al cancelletto di partenza delle finali di Coppa del Mondo che verteranno dunque anche da antipasto all’appuntamento atteso per un quadriennio. Si comincia a fare sul serio già nel weekend: venerdì la gara di snowboard cross e domenica la discesa libera.

pista 2.jpg

Nello sci scenderanno in pista Giacomo Bertagnolli (Sportabili Onlus Trento) e la sua guida Fabrizio Casal, Davide Bendotti (Polisportiva Disabili Valcamonica) e René De Silvestro (Sci Club Druscié). Nello snowboard, invece, sfrecceranno le tavole di Roberto Cavicchi (Sci Club Paralimpic Fanano), Jacopo Luchini (Sci Club Paralimpic Fanano) e Manuel Pozzerle (Sportdipiù).

행운 (haeng un)!

In bocca al lupo ragazzi!!!!

Pubblicato in News

Manuel Pozzerle si trova a casa a La Molina. Sulle nevi che l’han visto cogliere un secondo (mercoledì) e un terzo posto (giovedì) nello snowboard cross e su cui ha vinto un oro e un bronzo iridato due anni orsono, il rider veneto della Sportdipiù ha colto la prima vittoria stagionale nel banked slalom di ieri. Già in testa dopo la prima run (41”39), Pozzerle si è migliorato ancora nella terza (40”93), rispondendo così al tempo fatto segnare nella seconda dal francese Maxime Montaggioni (41”42).

Quinto posto, invece, per Jacopo Luchini (43”86) e sesto per Roberto Cavicchi (44”08). Stesso piazzamento, sesto posto, anche per Giuseppe Comunale (49”48) tra i Lower Limb 1. Oggi l’ultimo banked slalom a La Molina.

Pubblicato in News

L’Italia si ripete a La Molina. Secondo podio consecutivo in due giorni per il clan azzurro guidato da Igor Confortin. Così come mercoledì, anche stavolta a salire su uno dei tre gradini più ambiti della Coppa del Mondo è stato Manuel Pozzerle. Al secondo posto ottenuto nel primo dei due cross, il rider veronese della Sportdipiù ha aggiunto il terzo di oggi, battendo nella small final della categoria Upper Limb un altro azzurro, il toscano Jacopo Luchini (Sci Club Paralimpic Fanano), bronzo iridato della disciplina a inizio mese sulle nevi di Big White.

Sempre tra gli Upper Limb, quinto posto per Roberto Cavicchi (Sci Club Paralimpic Fanano), eliminato ai quarti. Stessa sorte tra i Lower Limb 1 per Giuseppe Comunale (Sci Club Paralimpic Fanano), sesto. Ora sarà la volta dei due banked slalom, sempre sul tracciato spagnolo.

Pubblicato in News

L’Italia del parasnowboard riprende da dove aveva lasciato. Dopo il bronzo iridato targato Jacopo Luchini ad inizio mese a Big White, ecco un altro azzurro salire sul podio nella prima tappa post-mondiale della Coppa del Mondo. Sulle nevi di La Molina, dove nel 2015 si era laureato campione del mondo di snowboard cross, Manuel Pozzerle si è piazzato secondo, venendo sconfitto soltanto in finale dallo statunitense Michael Minor.

Quarto posto, sempre tra gli Upper Limb, per Jacopo Luchini, battuto nella small final dal francese Maxime Montaggioni. Due quinte piazze, invece, per Roberto Cavicchi (Upper Limb) e Giuseppe Comunale (Lower Limb 1).

Pubblicato in News

Ci è mancato un soffio perché non arrivasse un’altra medaglia iridata da Big White. Ai Mondiali di parasnowboard in Canada, Manuel Pozzerle ha sfiorato il colpo in banked slalom, disciplina in cui due anni fa era stato medaglia di bronzo a La Molina. Stavolta il terzo posto nella categoria Upper Limb è sfuggito per appena 22 centesimi perché il veneto della Sportdipiù ha sfoderato la migliore manche da 1’12”33 contro l’1’12”11 del britannico Ben Moore. L’oro se l’è aggiudicato il francese Maxime Montaggioni, che ha preceduto lo statunitense Michael Minor. Pur mancando la medaglia, Pozzerle si può consolare perché il suo quarto posto gli permette di rimanere nel club paralimpico.

A far sorridere però è il risultato d’insieme della squadra azzurra perché altri tre riders si sono piazzati nella top ten degli Upper Limb. Dopo il bronzo nel cross di sabato, Jacopo Luchini si è confermato ad alti livelli, chiudendo quinto. Settimo posto, invece, per Roberto Cavicchi, mentre Paolo Priolo si è piazzato decimo. Tra i Lower Limb 1, invece, settima piazza per il messinese Giuseppe Comunale.

Pubblicato in News

Dalle splendide giornate di Tarvisio alle notti magiche di Big White. Nella notte si sono aperti in Canada i Mondiali di parasnowboard e l’Italia ha messo subito una zampata. Il merito è di Jacopo Luchini, bronzo nel cross della categoria Upper Limb (atleti con disabilità agli arti superiori). I riders azzurri, dunque, si confermano sul podio iridato: due anni fa, nella stessa gara, Manuel Pozzerle si era laureato campione mondiale a La Molina 2013 e Roberto Cavicchi aveva chiuso secondo.

Stavolta, invece, è toccato al ventisettenne toscano tesserato per lo Sci Club Paralimpic Fanano, che ha mosso i suoi primi passi in questo mondo soltanto nel marzo 2015, prendendo parte ai Campionati Italiani di Folgaria. Alla seconda stagione, eccolo già alla conferma iridata, una settimana dopo aver conquistato lo stesso piazzamento in Coppa del Mondo. Insomma, a Jacopo piace bruciare le tappe e tutta la squadra l’ha festeggiato come si deve, dal responsabile tecnico Igor Confortin, dall’uomo delle tavole Ugo Orsanelli, dal mental coach Jacopo Piccardi, dal fisioterapista abruzzese dell’Ini di Canistro Paolo Di Pietro e da tutto il clan azzurro.

Luchini ha battuto prima lo statunitense Michael Spivey agli ottavi di finale, poi l’australiano Simon Patmore ai quarti, venendo poi battuto in semifinale dal francese Maxime Montaggioni. L’azzurro però si rifaceva nella small final per il bronzo, vendicando Pozzerle e battendo Barnes-Miller, mentre Michael Minor batteva Montaggioni per l’oro.

Dopo aver passato il primo turno, Manuel Pozzerle vedeva interrompersi la sua corsa ai quarti contro il britannico James Barnes-Miller.

Ai ottavi di finale si erano fermate le avventure di Roberto Cavicchi, battuto dal canadese Andrew Genge, e quella di Paolo Priolo, sconfitto da un altro rider di casa: Curtis Minard.

Veniva ai quarti di finale tra i Lower Limb 1 (atleti con gravi disabilità agli arti inferiori), invece, Giuseppe Comunale: a batterlo era il fortissimo olandese Chris Vos, poi oro della categoria.

«Una medaglia di bronzo tanto inaspettata quanto bella. Le fitte nevicate sulla pista hanno cambiato le condizioni della pista, rallentandola parecchio e livellando tutta la gara – racconta il responsabile azzurro, Igor Confortin -. In qualifica abbiamo faticato più del previsto con il quarto posto di Manuel (Pozzerle), il sesto di Jacopo (Luchini), il nono di Roberto (Cavicchi) e l’undicesimo di Paolo (Priolo). Nelle finali, invece, Manuel e Jacopo hanno passato il turno in scioltezza e ai quarti c’è stata una manovra dubbia del rider britannico, ma il ricorso non è stato accettato. Jacopo, invece, ha eliminato l’australiano che aveva realizzato il secondo miglior tempo delle qualifiche e si è trovato nel testa a testa con Montaggioni. Purtroppo, Jacopo non è partito bene ed è incappato in una caduta, ma poi nella finale per il bronzo è andato alla grande e ha infilato il britannico con un sorpasso magistrale. Per chiudere, aggiungo che meglio di così non poteva fare nemmeno Giuseppe (Comunale) tra i Lower Limb 1, che se l’è vista subito con un avversario proibitivo. Oggi day off e poi da stasera rientriamo in modalità gara».

«Sono particolarmente contenta perché vuol dire che il lavoro fatto dai tecnici su di un ragazzo giovane e di grande prospettive sta dando i suoi frutti. "Jacopino" ha fatto grandi miglioramenti nella tecnica di "surfata" e dal punto di vista della maturità mentale, diventando "Jacopone" - ha commentato con soddisfazione il presidente della Fisip, Tiziana Nasi -. Dopo Giacomo e Fabrizio nello sci, un altro nostro atleta fa il suo ingresso nel club paralimpico ed è un buon viatico per Pyeongchang. Anche il resto della squadra ha dimostrato comunque di essere molto competitiva e siamo fiduciosi anche per la prossima gara».

Martedì 7 il secondo ed ultimo appuntamento iridato con la gara del banked slalom.

Pubblicato in News
Pagina 1 di 2

Sponsor

In Breve

La FISIP, costituita nel 2010, è la Federazione Sportiva Paralimpica alla quale il Comitato Italiano Paralimpico ha demandato la gestione, l'organizzazione e lo sviluppo dello Sci Alpino, Sci Nordico, del Biathlon e dello Snowboard.


Sede e Orari

Via Montemagno 47/E - 10132 Torino

Tel.: +39 011.569.3829

Fax: +39 011.569.3895

info@fisip.it

Lun-Ven: 08.30 - 16.00


Contattaci!