Banca del PiemonteUBI Banca Regionale EuropeaDiasorin Crimson SnowLannuttiFondazione Terzo Pilastro

FIAT          INAIL superAbile          Robe di Kappa

Federazione sportiva paralimpica riconosciuta dal CIP

 

  • Home
  • News
  • Visualizza articoli per tag: Sci Alpino

Giacomo Bertagnolli si fa il miglior regalo di compleanno possibile. Per festeggiare i 19 anni compiuti oggi, infatti, il fuoriclasse trentino, guidato dall’inseparabile Fabrizio Casal, ha trovato il primo successo stagionale tra i Visually Impaired, vincendo lo slalom di Veysonnaz (Svizzera). Nelle due manches tra i pali stretti, i due azzurri hanno fatto registrare il tempo di 1’29”69, non lasciando scampo ai canadesi Marcoux-Leitch (secondi in 1’31”88) né agli spagnoli Santacana-Galindo Garces (1’35”83).

«Sono felice di essere riuscito a vincere per il terzo anno di seguito nel giorno del mio compleanno – ha raccontato Bertagnolli -. Nei giorni scorsi avevo avuto un po’ di fastidio al ginocchio che mi ha costretto ad allenarmi poco, ma oggi mi sono espresso al meglio, pur senza prendere troppi rischi. Adesso con Fabrizio siamo curiosi di vedere come andrà nelle discipline veloci».

«Le condizioni di neve e pista non erano buonissime, ma i ragazzi se la sono giocata bene in un contesto che ormai vanta diversi atleti capaci di lottare per le prime posizioni – ha commentato il responsabile tecnico azzurro Davide Gros -. Sono contento della vittoria perché era l’ultimo slalom prima della Paralimpiade e ci voleva proprio. Ora si può solo migliorare».

Tra i Sitting, fuori nella prima manche René De Silvestro, mentre la seconda è costata cara a Danilo Rossi.

Pubblicato in News

È ripartita da Zagabria la Coppa del Mondo di sci alpino paralimpico. Quattro gli sciatori italiani impegnati sulle nevi croate: Giacomo Bertagnolli (guidato da Fabrizio Casal tra i Visually Impaired), Davide Bendotti (Standing), René De Silvestro (Sitting) e Melania Corradini (Standing). Per il tandem Bertagnolli-Casal non è stata una trasferta fortunata, vista l’uscita nella seconda manche del primo slalom e la rinuncia alla seconda gara a causa dell’influenza che ha debilitato entrambi. Bendotti ha collezionato un quattordicesimo e un sedicesimo posto, mentre De Silvestro non è riuscito a portare a termine i due slalom. Tra le donne, la Corradini si è piazzata due volte sesta.

«A Zagabria abbiamo trovato condizioni buone, nonostante le alte temperature. Sono abbastanza soddisfatto della due giorni croata – ha commentato il responsabile tecnico dello sci alpino azzurro, Davide Gros -. Nella prima giornata, peccato per l’uscita all’ultimo muretto di René De Silvestro quando stava facendo bene. Davide Bendotti, invece, si sta ritrovando: ha sciato bene e ha abbassato il punteggio. Melania Corradini ci ha provato, ma deve ancora lavorare molto per arrivare a ridosso delle prime. Giacomo Bertagnolli e Fabrizio Casal hanno sbagliato nella seconda manche del primo giorno quando erano in lizza per il podio, mentre il secondo giorno ho deciso io di non farli competere perché erano entrambi ko per l’influenza».

Domani, si torna in pista per la due giorni di gare di Kranjska Gora, in Slovenia. Oltre a Bendotti, De Silvestro e Corradini, prenderà il via anche Danilo Rossi nella categoria Sitting. Non ci saranno, invece, Bertagnolli e Casal, che puntano a recuperare a pieno in vista della successiva tappa di Veysonnaz (Svizzera), prevista dal 15 al 18 gennaio.

Pubblicato in News

Doppio podio azzurro a Kuthai. Nella tappa di Coppa del Mondo sulle nevi austriache, trionfo in gigante per Giacomo Bertagnolli e Fabrizio Casal, più lesti di tutti nella categoria Visually Impaired. La coppia trentina, che martedì è stata insignita del Collare d’oro al merito sportivo, ha trionfato col tempo di 1’57”71.

Sorride anche René De Silvestro, al primo podio in Coppa del Mondo. Il portacolori dello Sci Club Druscié (2’04”74) ha centrato il terzo posto tra i Sitting nella gara vinta dal norvegese Jesper Pedersen (2’00”61). «Dopo la cancellazione di St. Moritz sono arrivati oggi dei bei risultati. Sono molto felice del podio di René perché sta migliorando e si è piazzato in una gara di altissimo livello – commenta il responsabile tecnico italiano Davide Gros -. Peccato per Davide Bendotti tra gli Standing, ma sono certo che si rifarà su un pista non barrata come questa. Anche Varotto, Rossi e Corradini non sono riusciti a gestire al meglio la sciata, vedremo nelle prossime gare».

 

Domani e giovedì si prosegue con due slalom a Kuthai.

Pubblicato in News

Sarà una due giorni intensa quella che si terrà a Roma ad inizio della prossima settimana. Lunedì 18 dicembre (ore 12) al Quirinale il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella consegnerà la bandiera italiana ai due alfieri azzurri per i Giochi di PyeongChang: Arianna Fontana (Olimpiade) e Florian Planker (Paralimpiade).

Il giorno successivo, martedì 19 dicembre (ore 11), verranno invece consegnati i Collari d’oro alle eccellenze dello sport italiano alla Sala delle Armi del Foro Italico. Tra queste figurano anche i nostri Giacomo Bertagnolli e Fabrizio Casal, vincitori di tre medaglie (una per metallo) ai Mondiali dello scorso gennaio, disputatisi sulle nevi di Tarvisio. Il tandem delle Fiamme Gialle riceverà questo riconoscimento dalle mani del presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni.

 

Entrambe le cerimonie verranno trasmesse in diretta televisiva dalla Rai

 

Pubblicato in News

Stamani alle ore 11.00 presso la Sala Buzzati nella sede storica dell’RCS Media Group a Milano, in Via Eugenio Balzan 3, si è svolta la cerimonia ufficiale di premiazione per gli atleti degli Sport Invernali delle Fiamme Gialle.

L’evento si è aperto con la proiezione di un suggestivo video celebrativo dei successi relativi alla stagione agonistica invernale appena conclusa. Emozionante poi la presentazione dei nuovi tesserati della Sezione Paralimpica dello Sci Alpino del Gruppo Sciatori Fiamme Gialle, Giacomo Bertagnolli e la sua guida Fabrizio Casal, capaci, oltre a numerosi podi di Coppa del Mondo, di conquistare ben 3 medaglie ( 1 oro, 1 argento, 1 bronzo) ai Campionati Mondiali Paralimpici di Tarvisio dello scorso gennaio. Ai due nuovi “acquisti” della Famiglia gialloverde, il cui tesseramento è stato perfezionato da pochi giorni, sono stati consegnati la tuta sociale ed il materiale da gara Fiamme Gialle.

"Una giornata carica di significati - sono le parole di Luca Pancalli nel salutare la platea- e conclusiva di una stagione agonistica che ha colorato di straordinarie pagine, tinte di azzurro e di giallo-verde lo sport italiano. Desidero esprimere il mio orgoglio personale perché le Fiamme Gialle si riaprono oggi anche alla famiglia paralimpica: abbiamo qui con noi Giacomo (Bertagnolli, sciatore non vedente) e Fabrizio (Casal, atleta guida), giovanissimi, 17 e 18 anni, reduci da risultati importanti nella nostra stagione paralimpica.”

Pubblicato in News

Si è chiusa questa mattina la tre giorni di gare tricolori a Passo San Pellegrino. Dopo superG e slalom, è stata la volta dello slalom. Nessuna sbavatura per il tandem iridato Giacomo Bertagnolli e Fabrizio Casal, che hanno terminato il loro weekend perfetto aggiudicandosi l'oro anche in gigante (2'04"88). L'argento tra i Visually Impaired se lo sono messi al collo, invece, Alessandro Daldoss (2'08"07) e Davide Riva, mentre il bronzo è stato ad appannaggio di Lorenzo Bernard (2'18"75) e Ylenia Sabidussi, alla seconda medaglia consecutiva dopo l'argento in slalom.

Avvincente testa a testa per il titolo italiano Standing. A spuntarla è stato il veterano Christian Lanthaler, che ha preceduto di 33 centesimi un agguerrito Davide Bendotti: 2'07"61 contro 2'07"94. Il podio è stato completato da Andrea Valenti (2'08"94).
 
Mattatore tra i Sitting è stato, invece, René De Silvestro. Triplete per il giovane talento dello Sci Club Druscié (2'02"92), che ha preceduto Danilo Rossi (2'07"24) e Manuel Michieletto (2'14"93).
 
Cala il tris tra le donne anche Melania Corradini (2'09"57), prima tra le Standing davanti a Francesca Stanguellini (2'27"93) e Isabela Timpu (2'57"34). Bissa il titolo dello slalom anche in gigante, invece, Flavia Rosso (2'59"89) tra le Visually Impaired, guidata da Luca Bertagnolli.
 
Flavia Rosso si è aggiudicata anche la Coppa Italia femminile, mentre in campo maschile ha trionfato Manuel Michieletto.
Pubblicato in News

Si sono aperti questa mattina a Passo San Pellegrino i Campionati Italiani Fisip di sci alpino, ultimo appuntamento stagionale per i nostri atleti. Sulla pista Le Coste, si è disputato il superG che, in campo femminile, ha visto l’affermazione tra le Standing di Melania Corradini (1’33”54) davanti ad Isabela Timpu (2’30”04): quest’ultima era alla prima volta assoluta nella disciplina.

Tra gli uomini, invece, non hanno tradito i tre volte medagliati ai Mondiali di gennaio a Tarvisio. Giacomo Bertagnolli (1’28”76) e Fabrizio Casal hanno trionfato nella categoria Visually Impaired, precedendo Paolo Fulli (2’21”72) e la sua guida Massimo Zangrando. Tra gli Standing, ennesima zampata del leone Christian Lanthaler (1’33”13), che ha battuto Davide Bendotti (1’37”54).

Gara molto accesa tra i Sitting con il titolo italiano conquistato da René De Silvestro (1’27”96). Subito dietro al veneto dello Sci Club Druscié si sono piazzati Danilo Rossi (1’33”04) e Alessandro Varotto (1’35”00). Domattina si torna in pista per la seconda fatica tricolore: lo slalom.

Pubblicato in News

Uno splendido sole ha accompagnato la seconda giornata di gare tricolori al Passo San Pellegrino. Dopo il superG di venerdì, i Campionati Italiani Fisip sono proseguiti questa mattina con lo slalom. Tra i Visually Impaired, non hanno tradito Giacomo Bertagnolli (1’12”96) e Fabrizio Casal. Sul secondo gradino del podio, doppia festa per Lorenzo Bernard (1’30”00) che, guidato da Ylenia Sabidussi, ha celebrato nel migliore dei modi il suo ventesimo compleanno. Terza piazza per Gianluca Vezza (1’47”50) e Andrea Quarello.

Tra gli Standing, tripudio per Davide Bendotti (1’17”22). Sospinto dal chiassoso Fan Club, che allietato tutta la mattinata di gare, il giovane talento di Colere si è confermato per il secondo anno consecutivo campione italiano di slalom. A fargli compagnia sul podio, Ugo Bregant (1’20”08) e Andrea Valenti (1’20”45).

Splendida anche la prova di René De Silvestro (1’14”69) tra i Sitting, che ha conquistato il secondo italiano della sua carriera nel giro di 24 ore. Grande bagarre alle spalle dell’asso dello Sci Club Druscié: a spuntarla sono stati Danilo Rossi (1’22”75) e Matteo Ronzani (1’26”59).

Tra le donne, Melania Corradini (1’20”41) ha concesso il bis tra le Standing in slalom, precedendo Francesca Stanguellini (1’32”80) e Isabela Timpu (2’15”25). Tra le Visually Impaired, Flavia Rosso (1’37”69), guidata da Luca Bertagnolli, ha preceduto la giovanissima Martina Vozza (1’39”90), guidata da Tommaso Pilat. Titolo italiano anche per Silvia Di Stefano (2’17”84) tra le Sitting.

Domani gran finale della tre giorni di gare col gigante, sempre sulla pista Le Coste.

P.S. Stanotte ricordatevi di spostare l’orologio avanti di un’ora!!!

Pubblicato in News

Manca un anno alla Paralimpiade di PyeongChang e i nostri atleti sono pronti a testare le piste che l’anno venturo assegneranno i metalli preziosi. Sciatori e riders azzurri si presenteranno al cancelletto di partenza delle finali di Coppa del Mondo che verteranno dunque anche da antipasto all’appuntamento atteso per un quadriennio. Si comincia a fare sul serio già nel weekend: venerdì la gara di snowboard cross e domenica la discesa libera.

pista 2.jpg

Nello sci scenderanno in pista Giacomo Bertagnolli (Sportabili Onlus Trento) e la sua guida Fabrizio Casal, Davide Bendotti (Polisportiva Disabili Valcamonica) e René De Silvestro (Sci Club Druscié). Nello snowboard, invece, sfrecceranno le tavole di Roberto Cavicchi (Sci Club Paralimpic Fanano), Jacopo Luchini (Sci Club Paralimpic Fanano) e Manuel Pozzerle (Sportdipiù).

행운 (haeng un)!

In bocca al lupo ragazzi!!!!

Pubblicato in News

Non è da un'inforcata che si giudica uno sciatore. Così, storpiando un verso della celebre canzone di Francesco De Gregori vogliamo rincuorare il nostro Giacomo Bertagnolli per l'uscita di oggi nella prima manche dello slalom. Guidato dai suoi occhi in pista, quelli di Fabrizio Casal, il diciottenne trentino ci teneva a fare poker di medaglie nei Mondiali di casa a Tarvisio, ma per stavolta dovrà accontentarsi del tris. Ed è un gran bel accontentarsi, altroché. Dopo il quinto posto nella discesa che ha aperto la rassegna iridata, il tandem della Sportabili ha infilato tre medaglie: bronzo in superG, oro in supercombinata, argento in gigante. Una costanza incredibile, resa ancor più unica se si considera la giovane età dei due ragazzi (Fabrizio diventerà maggiorenne ad aprile).

Dopo una Paralimpiade di Sochi nel 2014 avara di medaglie così come il Mondiale di sci alpino di Panorama 2015, l'Italia torna a sorridere grazie ai suoi due ragazzi terribili. E alle loro spalle, arrivano altri bei segnali. Tra gli Standing, Davide Bendotti chiude diciassettesimo e incamera esperienza importante alla sua prima avventura iridata, così come René Di Silvestro, squalificato per un salto di porta nella seconda manche, dopo aver mostrato grandi qualità tra il gigante di ieri e lo slalom di oggi.  Nel discorso finale di chiusura della manifestazione, il presidente del Comitato organizzatore Paolo Tavian ha voluto ringraziare tutte le squadre per la collaborazione che hanno dimostrato durante competizione e ha concluso una battuta sull'organizzazione: «Crediamo di aver segnato un nuovo livello organizzativo che sarà la base di partenza per i prossimi appuntamenti a livello internazionale». E a contribuire alla riuscita dell’evento è stata anche la grande copertura mediatica, con oltre ottantatré tra giornalisti, fotografi e operatori presenti in loco per raccontare le gare: un nuovo record a quanto confermato dal Comitato Internazionale Paralimpico».

Qui sotto, i numeri del Mondiale di Tarvisio:
-  30 nazioni
-  113 atleti

-  82 accrediti giornalistici italiani ed internazionali per circa 600 articoli su carta stampata e redazioni online a livello mondiale

-  3 medaglie vinte dall'Italia (bronzo, oro e argento nelle discipline di super G, Supercombinata e Gigante per Bertagnolli-Casal)

-  100 persone in pista durante le gare

-  50 volontari

-  n. notti 3635 prenotate dagli organizzatori nelle strutture ricettive della città +10%ospiti che hanno prenotato per conto proprio

-  circa 2000 studenti provenienti dalle scuole del Friuli Venezia Giulia, Austria e Slovenia

-  450 pasti serviti al giorno grazie ad uno staff di professionisti e volontari.

Ecco il messaggio conclusivo del presidente della Fisip, Tiziana Nasi: «Ringrazio SportXAll per aver organizzato questo Mondiale nei minimi dettagli e tutti gli sponsor della nostra Federazione per aver sostenuto i nostri atleti. Torniamo a casa con tre medaglie e tante speranze per il cammino che ci porterà da qui a poco più di un anno alla Paralimpiade di Pyeongchang. C’è ancora tanto da lavorare, ma intanto faccio i complimenti al nostro team e allo staff tecnico per quanto ottenuto sin qui e ci auguriamo che il bello debba ancora venire. Ora gli occhi della Fisip e quelli del mondo paralimpico invernale sono proiettati sui Mondiali di parasnowboard che scatteranno questo weekend a Big White, in Canada».

Ecco gli atleti convocati dal responsabile tecnico azzurro Igor Confortin per i Mondiali di Big White (2-7 febbraio):

Upper Limb (disabilità agli arti superiori):

Manuel Pozzerle (Sportdipiù) – 1 oro nel cross e 1 bronzo nel banked slalom ai Mondiali 2015
Roberto Cavicchi
(Sci Club Paralimpic Fanano) – 1 argento nel cross ai Mondiali 2015
Paolo Priolo
(Discesaliberi)
Jacopo Luchini
(Sci Club Paralimpic Fanano)

Lower Limb 1 (gravi disabilità agli arti inferiori):

Giuseppe Comunale (Sci Club Paralimpic Fanano)

Pubblicato in News
Pagina 1 di 4

Sponsor

In Breve

La FISIP, costituita nel 2010, è la Federazione Sportiva Paralimpica alla quale il Comitato Italiano Paralimpico ha demandato la gestione, l'organizzazione e lo sviluppo dello Sci Alpino, Sci Nordico, del Biathlon e dello Snowboard.


Sede e Orari

Via Montemagno 47/E - 10132 Torino

Tel.: +39 011.569.3829

Fax: +39 011.569.3895

info@fisip.it

Lun-Ven: 08.30 - 16.00


Contattaci!