Banca del PiemonteUBI Banca Regionale EuropeaDiasorin Crimson SnowLannuttiFondazione Terzo Pilastro

FIAT          INAIL superAbile          Robe di Kappa

Federazione sportiva paralimpica riconosciuta dal CIP

 

  • Home
  • News
  • Supercombinata amara per gli azzurri, solo De Silvestro si qualifica allo slalom ma poi esce nella parte alta
Martedì, 13 Marzo 2018 11:08

Supercombinata amara per gli azzurri, solo De Silvestro si qualifica allo slalom ma poi esce nella parte alta

Renè De Silvestro in azione nel superG della supercombinata Renè De Silvestro in azione nel superG della supercombinata Credits: Mauro Ujetto

Giornata non fortunata per gli sciatori azzurri. Dopo un buon superG (13° posto) senza prendersi troppi rischi, Renè De Silvestro puntava a recuperare posizioni nella manche di slalom per scalare la classifica della supercombinata. Un errore ad inizio tracciato l’ha però messo fuori combattimento dopo poche porte.

Anche i migliori sbagliano. Può capitare, dunque, che uno sci si stacchi, come accaduto dopo poche porte di superG allo sfortunato Fabrizio Casal, mentre stava cercando di pilotare Giacomo Bertagnolli alla terza medaglia paralimpica. I due azzurri però hanno già voltato pagina e sono pronti a presentarsi al cancelletto di partenza delle prossime due gare per stupire ancora. «Oggi sentivo di poter far bene, è capitato che si staccato lo sci a Fabri, non per colpa sua, comunque non ce ne importa e siamo consapevoli che poteva succedere e adesso siamo consapevoli per il gigante dove possiamo spaccare di brutto».

Non è andata bene nemmeno a Davide Bendotti tra gli Standing. Il bergamasco, sospinto dallo scatenato Fan Club sugli spalti, ha sfoderato un superG aggressivo, ma poi è uscito di pista a metà tracciato. «Peccato perché avrei voluto arrivare al termine per provare la manche di slalom in vista della gara di sabato».

Domani i tre azzurri potranno rifarsi in gigante (ore 1,30 e 6 italiane) che ha preso il posto nel programma dello slalom, posticipato appunto a sabato. Ad Alpensia, invece, torna in pista (ore 2) Cristian Toninelli, impegnato nella sprint di fondo.

«Può capitare che uno sci si stacchi anche in una manifestazione importante per una sovrapressione o un buco - ha commentato il responsabile tecnico dello sci alpino, Davide Gros -. Questa almeno è andata, una ad evento ci vuole, per cui la mettiamo da parte. Davide, invece, ha sciato bene poi tatticamente ha dimenticato una linea ed è bastato quello per mancare una porta. Renè in superG serviva che arrivasse, però poteva dare molto di più, mentre in slalom si è buttato dentro con la spalla e si è fatto prendere troppo dalla foga».

Sponsor

In Breve

La FISIP, costituita nel 2010, è la Federazione Sportiva Paralimpica alla quale il Comitato Italiano Paralimpico ha demandato la gestione, l'organizzazione e lo sviluppo dello Sci Alpino, Sci Nordico, del Biathlon e dello Snowboard.


Sede e Orari

Via Montemagno 47/E - 10132 Torino

Tel.: +39 011.569.3829

Fax: +39 011.569.3895

info@fisip.it

Lun-Ven: 08.30 - 16.00